Sbattezzo 2

Pochi giorni fa è arrivata la ricevuta della raccomandata inviata al parroco della chiesa ove sono stato “pedobattezzato”. Questo evento di per se non poteva essere reputato tale da dedicargli un post…ieri, però, è arrivata una raccomandata dalla diocesi della mia città, che di seguito intendo riportarvi:

“Egregio signore,

ho preso atto della Sua richiesta di riconoscimento della Sua inequivocabile volontà di non essere più considerato aderente alla confessione religiosa denominata “Chiesa cattolica apostolica romana“, datata 11 Marzo 2008, con lettera raccomandata A/R, indirizzata al Parroco di …, darò pertanto disposizioni al medesimo parroco, secondo quanto da Lei richiesto.

Nel frattempo, se lo riterrà opportuno, mi dichiaro disponibile a un incontro per illustrarLe le conseguenze pastorali e giuridiche della Sua scelta*

L’incontro potrà essere fissato telefonicamente (…/…).

Nel caso in cui entro quindici giorni a partire dalla data odierna, non ricevessi alcun riscontro da parte Sua, darò disposizioni al parroco di cui sopra e, successivamente, le verrà confermata l’avvenuta annotazione.

Pur rammaricandomi per la Sua decisione, desidero anche manifestarLe sentimenti di fiducia nel cammino di ricerca della verità, che ci accomuna, e distintamente La saluto.

L’ORDINARIO DIOCESANO

*Conseguenze di ordine giuridico:

– esclusione dall’incarico di padrino per Battesimo e Confermazione (cann. 874, §1 e 893, §1);

– necessità della licenza dell’Ordinario del luogo per l’ammissione al matrimonio canonico (can. 1071, §1,5°; 1124)

– privazione delle esequie ecclesiastiche in mancanza di segni di pentimento (can. 1184, §1,1°);

– esclusione dai Sacramenti (cann. 1331, § 1,2° e 915);

– scomunica latae sententiae (can. 1364, § 1).

La prima reazione è stata di gioia e soddisfazione. Poi ho meditato su alcuni punti di questa missiva ed il mio solito puntiglio ha leggermente incrinato lo stato d’animo festoso in cui mi cullavo. Sì, d’accordo…pare che la mia pratica di sbattezzo stia procedendo come previsto e desiderato. Però mi chiedo, perché devo aspettare quindici giorni affinché la diocesi proceda dando le dovute disposizioni al parroco? Ho trentasei anni, quindi direi una età tale da consentirmi di prendere le decisioni che ritengo più opportune dopo averle debitamente e attentamente soppesate…e questa, fidatevi, è stata una decisione che ho preso nel pieno possesso delle mie facoltà mentali, dopo lunga, attenta e profonda riflessione. Se ne conclude che questi ulteriori quindici giorni, concessi al sottoscritto per un eventuale ravvedimento in extremis, sono da considerarsi superflui…per non dire una inutile perdita di tempo.

Le conseguenze pastorali e giuridiche del mio gesto mi hanno fatto sorridere…potrei infatti liquidarle in un lampo dicendo che:

1) Quelle pastorali mi lasciano indifferente…le ritengo infatti parte di un tutto al quale ho scientemente deciso di non appartenere…conseguentemente, avendo senso unicamente per chi si riconosce nella confessione cattolica, a me risultano completamente prive di significato. Immaginate che all’improvviso un giorno vi arrivi a casa l’abbonamento ad una rivista che non avete mai sottoscritto né richiesto. Vi attivate facendo l’unica cosa sensata, ovvero pretendete l’annullamento dell’abbonamento…riterreste sensato che l’operatore al quale state richiedendo tale annullamento vi dicesse, magari con tono vagamente minaccioso, che così facendo non potrete più ricevere la rivista?;

2) Quelle giuridiche semplicemente non esistono…anche qui si parla di regole valide unicamente all’interno del sistema denominato “chiesa cattolica apostolica romana”…si parla di diritto canonico, privo cioè di qualsiasi valore all’interno del sistema che riconosco.

La parte più commovente è poi quella dove mi si manifestano sentimenti di fiducia nel cammino di ricerca della verità, che accomunerebbe me e qualsiasi membro della suddetta chiesa. Non vi nascondo che ciò mi irrita alquanto, poiché è proprio la ricerca della verità che invece ci rende tremendamente differenti. Io il mio percorso lo sto facendo da parecchio tempo, con tutte le difficoltà, i dubbi, gli errori e le insicurezze che ne derivano, ma imparando, scoprendo e crescendo…loro invece hanno abbracciato una presunta verità preconfezionata.

Annunci

Una Risposta to “Sbattezzo 2”

  1. Sbattezzo 3 « Cambiamo Pianeta Says:

    […] mese dall’arrivo della loro risposta alla mia richiesta (si consiglia di leggere in proposito qui), quindi ben di più delle due settimane concessemi per riflettere e ravvedermi…ho pensato di […]


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: