Bella Italia: presa per il culo nr. 1

“Se il centrodestra dovesse vincere le elezioni, il prossimo governo avrà soltanto 12 ministri. Lo assicura il leader di Forza Italia Silvio Berlusconi spiegando: “C’è una legge che dice che debbono esserci 12 ministri, noi rispetteremo questa legge”. La squadra di governo sarà composta in tutto, tra ministri, viceministri e sottosegretari, da 60 persone, aggiunge il Cavaliere.” (TGCOM Politica 8/2/2008)

“Sarà il governo più contenuto della storia repubblicana – ‘Noi avremo 4 donne su un governo di dodici ministri’, ribadisce Berlusconi ospite di ‘Otto e mezzo’ su La7. ‘Il nostro governo – aggiunge – sarà il più contenuto nella storia della Repubblica dando l’esempio per ciò che riguarda il contenimento dei costi della politica’. Non ha voluto rivelare nomi, se non quello di Stefania Prestigiacomo, confermando che diventerà ministro in caso di vittoria del PdL.” (ANSA 10/4/2008)

“Silvio Berlusconi ha accettato l’incarico di formare un nuovo governo conferitogli dal presidente della Repubblica Napolitano. Al Capo dello Stato, Berlusconi ha presentato contestualmente all’accettazione dell’incarico, la lista dei ministri. Il quarto Governo Berlusconi, che giurerà domani pomeriggio intorno alle 17, e’ composto da 21 ministri: 12 con portafoglio e nove senza portafoglio. Gianni Letta sarà il sottosegretario alla presidenza.” (ANSA 7/5/2008)

I ministri alla fine sono 21…i 12 sventolati in campagna elettorale in realtà si sono rivelati essere quelli “con portafoglio”…io, sinceramente, non l’avevo capita così…avevo inteso che se ne sarebbero visti complessivamente 12. Probabilmente mi sono distratto. Non dubito che Silvio l’avesse fin da subito significata intesa, anche se l’affermazione “4 donne su 12 ministri” farebbe pensare il contrario…ovvero, se dei soli ministri con portafoglio si parlava, allora si evince che le 4 donne avrebbero dovuto tutte essere nella rosa di quelli “con la grana”, non 2 come in effetti è…mi permetto quindi di correggere il simpaticone di Arcore e riscriverne la sparata elettorale in “2 donne su 12 ministri”!! In ogni caso, errore mio.

Se faccio due conti, prendendo per buono almeno parte di quanto affermato da Berlusconi, il numero totale dei membri dell’esecutivo, una volta ultimati i lavori di composizione del Governo, dovrà essere di 60 elementi…quindi rimangono 39 posti da assegnare…anzi, mi correggo…dobbiamo conteggiare il Presidente del Consiglio stesso ed il suo Sottosegretario…quindi arriviamo a 37…riusciranno i nostri eroi a stringersi per farci stare tutti i vari viceministri e sottosegretari?

Attenzione…uno sguardo più attento mi fa notare che nel computo dei ministri ne manca uno…dov’è finito quello alla Sanità? Come mai non lo vedo da nessuna parte? E’ sparito!! Gioco di prestigio o semplice dimenticanza? In un paese dove la sanità pubblica è allo sfascio, come dobbiamo leggere questa eliminazione? Saremo tutti costretti per i prossimi 5 anni a scoppiare di salute? Grazie Silvio per il buon augurio.

Alcune piccole annotazioni conclusive sono d’obbligo:

1) Preservare il “Ministero alle Pari Opportunità” e darlo ad una donna (e che donna!!) è indubbiamente cosa di grande pregio…ma cosa mi vuole significare? Il fatto di avere inserito solamente 4 donne nell’organico non è motivo di forti perplessità? Non si dovrebbe dare già attraverso la costituzione del nuovo Governo un esempio significativo, oltre che un segno lampante, delle buone intenzioni per il futuro? Ma forse Silvio & Company non volevano agevolare troppo la Carfagna, che a quanto pare avrà molto da fare. Più che altro questo ministero appare come un sacro feticcio intoccabile, una questione di pura forma politica e di cavalleria, come aprire lo sportello dell’auto ad una signora o cederle il passo sulla soglia, ma che nella sostanza mostra la stessa consistenza e lo stesso peso di una piuma;

2) Quale sarà il “core business” del neo-costituito “Ministero della Semplificazione”? Siamo sicuri che Calderoli sia la persona più indicata a “semplificarci” la vita? Non è forse, molto più prosaicamente, che Calderoli lo si doveva piazzare a tutti i costi nel Governo (chiaramente per i soliti nobili motivi che animano la nostra classe dirigente quando è il momento di tagliare la torta) e gli si è cucito addosso un abitino da ministro, anche se a prima vista piuttosto ridicolo?

3) Non vi sono, se non doppioni, ampie aree di sovrapposizione fra alcuni dei ministeri presentati? Sviluppo Economico, Pubblica Amministrazione e Innovazione, Semplificazione, Attuazione del Programma, Riforme
…ho come l’impressione che i rispettivi ministri rischieranno di pestarsi i piedi più e più volte.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: