Padri e figli

Certo, mi rendo conto che l’uscita di Franceschini ad un primo ascolto, magari superficiale o influenzato da pregiudizio, possa risultare infelice…ammetto poi che nemmeno io provo grande simpatia per il successore di Walter…ma certo giudico troppo facile soffermarsi sul dito, quando questo indica la Luna…considero troppo semplicistico arrestarsi ad una interpretazione letterale delle parole pronunciate ieri da Dario.

Vorrei quindi dare ad esse una seconda chance, condividendo con voi ciò che ho pensato appena udita la bordata elettorale del leader PD. Non mi è sembrato nemmeno per un istante che esse volessero tirare in causa il Berlusconi padre…non credo si parli infatti dei SUOI figli, che molto probabilmente sono stati cresciuti con amore e infinite possibilità ed opportunità, visti i mezzi del “papi”…Franceschini ritengo intendesse parlare dei NOSTRI figli, mettendo in relazione il loro avvenire con l’agire di chi ci governa…m’è subito apparsa chiara l’intenzione di evidenziare il peso e l’influenza degli atteggiamenti e dell’operato del Presidente del Consiglio dei Ministri, che di certo ha ruolo di non poco conto nell’educazione della nostra prole, e non di un ipotetico salumiere, assicuratore o altro membro della società civile.

Colui che viene attaccato non è Tizio Rossi oppure Caio Bianchi, ma Silvio Berlusconi, ovvero l’Imperatore di Furbettolandia, l’eterno inquisito, il precritto per antonomasia, il giullare d’Europa, il grande mentitore, l’evasore, l’impunito ed impunibile, il titotale del più colossale, sporco e putrido conflitto d’interessi che si sia mai visto, l’ineleggibile, il piduista, l’eversivo, l’ambiguo, il “fascistofilo”, il corruttore, l’intrallazzatore, l’uomo dal passato fosco e misterioso, dalle dubbie amicizie, dalle innumerevoli gaffes, il cabarettista imbarazzante…e che allo stesso tempo, direttamente come Primo Ministro ed indirettamente come monopolista dell’informazione, ha sicuramente una parte fondamentale nella costruzione dei destini di questa nazione e del futuro dei suoi cittadini, particolarmente di quelli più giovani.

Valori, modelli, lavoro, opportunità, speranze, educazione intesa anche come istruzione, formazione e tanto altro ancora passano inevitabilmente per le mani di chi ci governa…e chi oggi ricopre questo fondamentale incarico è, a mio avviso, uno degli individui meno raccomandabili fra quelli in circolazione.

Chiudo riportando le parole immortali di Indro Montanelli, che ebbe occasione di conoscere Silvio assai bene e coglierne l’essenza più profonda…egli disse: “Berlusconi è allergico alla verità. Ha una voluttuaria e voluttuosa propensione alla menzogna”…”Chiagne e fotte”!!

7 Risposte to “Padri e figli”

  1. Daniela Says:

    (Premessa della “Redazione”, ovvero di Stefano Spadoni: questo commento è in risposta ad uno precedente di un certo Aramis, che ho bannato poichè volgare, oltre che sgrammaticato…nella sostanza diceva che noi di sinistra siamo sempre pronti a criticare Berlusconi e a giustificare/difendere la sinistra)

    Aramis la sinistra è fatta così. Loro possono dire, possono fare, possono insultare. Anche il comunismo era così. E loro ne sono i degni eredi. Affiderei il futuro dei miei figli a Berlusconi?? E’ questo che voleva intendere Franceschini?? Bene la risposta è si. Lo abbiamo già deciso dandogli il mandato per governare. Ma perchè non accettano i responsi elettorali?

  2. stefanospadoni Says:

    Cara Daniela, non intendo entrare in polemica perchè sarebbe inutile…però ti chiedo sinceramente di espormi, se ne hai voglia, cosa, a tuo avviso, Berlusconi stia facendo per questo paese, per i suoi abitanti e specialmente per i nostri figli. La mia è una richiesta seria, poichè gradire tanto che mi aiutaste a capire cosa evidentemente non riesco a vedere (annebbiato come sono dai fumi del preconcetto comunista e accecato dall’odio bolscevico).

  3. Daniela Says:

    Scusa del ritardo. A parte che non mi pareva offensiva la missiva di Aramis, perchè di solito non mi piace rispondere a stupidi (sia di destra che di sinistra), rispondere alla tua domanda sarebbe veramente un discorso lungo. Ti dico cosa mi piace di Berlusconi: fa incazzare gli stranieri. E questo è sintomo di uno che non si piega ai voleri altrui. Tra poco ci saranno le elezioni europee. Cosa ha fatto l’Europa per l’Italia, a parte darci la possibilità di girarla con un’unica moneta?? Nulla: siamo la loro spazzatura. In tutti i sensi. Gli extracomunitari “devono” venire da noi. Loro li bloccano. L’aranciata dovrà essere chimica. Le indicazioni di provenienza saranno abolite così come la dicitura dop. Vogliamo davvero tutto questo?? In nome di cosa?? Delle loro multinazionali?? Lo sai del contratto che Berlusconi ha firmato con la Russia, meno di un mese fa, che riguarda la nostra Eni?? Lo sapevate che è grazie a lui che quest’inverno non abbiamo avuto la crisi del gas?? Inoltre sono d’accordo su come hanno gestito la questione immigrati. Anche Brunetta sta cercando di risolvere un malcostume tipicamente italiano che però si ripercuote sui cittadini. Potrei continuare, ma devo anche tornare al lavoro. Io ho provato a darti delle sommarie risposte. Molto sommarie. Puoi condividerle o no. Mi piacerebbe sapere quale sarebbe la politica, invece, della sinistra. Perchè, a parte occuparsi delle vicende personali e denigrare qualsiasi cosa faccia il premier, mi sono persa i programmi di Franceschini& company. L’unica cosa certa è che Franceschini lascerà ad ottobre. Si sa già chi sarà il suo successore?? In questo momento di incertezza, le incertezze dell’opposizione non fanno piacere nemmeno a noi della maggioranza.

  4. Daniela Says:

    Da vecchia lettrice del Giornale, ti posso dire che Montanelli negli ultimi tempi stava perdendo un mucchio di lettori. Quando Berlusconi gli chiese di sostenerlo in campagna elettorale Montanelli scrisse: Berlusconi non lo fare ti faranno a pezzi. Montanelli ne voleva rimanere fuori. Poi Berlusconi lo licenziò. Mi dispiacque molto, come a tutti i suoi affezionati lettori, ma l’editore non poteva certo fare la beneficienza ad uno che non lo avrebbe nemmeno sostenuto. Il buon Montanelli, finchè gli fece comodo mangiò alla mensa del cavaliere, quando fu cacciato ne parlò malissimo. Spiace, ma io che ho avuto modo di partecipare alla vicenda, penso che se Berlusconi sia un allergico alla verità, allora doveva esserlo ancor di più il grande Montanelli. Tieni presente che i vecchi lettori di Montanelli votano per la stragrande maggioranza Silvio Berlusconi. Ci sarà un perchè??

  5. stefanospadoni Says:

    Innanzitutto grazie per la risposta…che si sa, rispondere è cortesia.
    Non è che però dici granchè…mi sembra poca roba, luoghi comuni e frasi trite…ma capisco che tu, come tutti, hai altro da fare e a cui pensare…ergo, poco tempo da dedicare ad uno che ti fa domande per le quali desidererebbe tanto risposte lunghe e dettagliate.
    Ci tengo molto anche io che vengano riconosciute e salvaguardate le nostre tipicità enogastronomiche, ma questo credo sia un interesse trasversale e non della sola destra…che ha a che fare con Berlusconi? I rapporti Russia-ENI non sono poi farina del suo sacco…mai sentito parlare di Enrico Mattei? Ok per Brunetta…a parte l’eccessiva spettacolarizzazione dei pochi risultati fino ad ora macinati, in generale il progetto mi piace…e spero possa arrivare a qualcosa di concreto.
    Ma in definitiva, ciò che mi dici in nessun modo risponde alla mia domanda e meno che mai depone a favore delle politiche berlusconiane.
    La sinistra è in un marasma cosmico…e questo mi amareggia enormemente…però vedi, noi dalle parti della sinistra siamo in grado (anche troppo!!) di ammetterlo, riconoscerlo e criticarci addosso spietatamente…cosa che manca totalmente a destra.

    P.S.: Berlusconi non fa incazzare gli stranieri…li fa ridere.

  6. stefanospadoni Says:

    Onestamente mi sembra una lettura molto parziale dei fatti.

  7. Mimmo Guarino Says:

    Ma è ovvio che le parole di Franceschini sono state strumentalizzate in malafede…


Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: