Svegliamo lo Stato vegetativo!!

L’Italia sta facendo enormi passi indietro su temi fondamentali che riguardano la libertà dei cittadini e la laicità dello Stato.

L’atteggiamento del Governo nell’ultimo di una lunga serie di episodi inquietanti, ovvero l’invadenza nei confronti del destino di Eluana, non può che preoccupare…ed oggi il Parlamento si appresta a prendere decisioni cruciali su quella che è stata definita “regolamentazione del fine vita”, affrontando un tema così delicato “di pancia” e non, come dovrebbe essere, lucidamente e razionalmente, in maniera condivisa e con ampio consenso.

In tutto questo immobilismo, dai continui slanci reazionari di vasta parte della classe dirigente, dalle martellanti ingerenze della Chiesa Cattolica Apostolica Romana non possiamo che derivare una triste verità: quello in cui viviamo è uno Stato vegetativo…e dobbiamo fare tutto quanto necessario affinché esso non divenga permanente.

Che la chiesa da sempre sostenga le solite posizioni, recentemente ribadite dal papa, affermando che la vita è un bene non disponibile, è accettabile, ma che questo divenga il dogma, la linea guida di tutte le azioni intraprese da Governo e Parlamento mi risulta assolutamente inaccettabile.

I diritti di chi non crede in alcun dio, di chi non ritiene che la vita sia un dono proveniente da qualsivoglia entità trascendente, di chi rifiuta il concetto di “disegno intelligente”, di un progetto divino all’interno del quale ogni essere vivente abbia un ruolo ed uno scopo ben definito, oggi non trovano rappresentanza, voce e difesa in coloro che dovrebbero tutelare ogni cittadino di questo paese.

La stessa democrazia, termine così spesso abusato e buono solo per farcire ed impreziosire discorsi e proclami altisonanti, si è tramutata in uno squallido contenitore svuotato di ogni significato…l’Italia è divenuta un paese controllato da una élite, da una oligarchia costituita da pochi privilegiati, da segretari di partito e dai loro fidi collaboratori, che decidono ed impongono al popolo coloro dai quali dovranno essere rappresentati.

Chi volesse esprimersi su questi argomenti cruciali per il nostro futuro e per il futuro delle generazioni che verranno, su libertà, laicità e democrazia è pregato di lasciare un commento. Chi volesse poi inserire nel proprio blog la spilla, può farlo liberamente utilizzando il codice sotto riportato.

spilla-italia1

Qui sotto il codice per visualizzare la spilla “Stato Vegetativo”:

<a href="https://cambiamopianeta.wordpress.com/svegliamo-lo-stato-vegetativo"><img src="http://img512.imageshack.us/img512/3763/spillaitalia1ic7.png" border="0"/></a>

Una Risposta to “Svegliamo lo Stato vegetativo!!”

  1. giannigirotto Says:

    Cortese Stefano,

    Permettimi di darti del tu…………ho scoperto il tuo sito recentemente, tramite il blogroll di “Il popolo sovrano”…..non ho trovato un tuo indirizzo di email e quindi ti scrivo qui….

    Ho letto parecchio tuo materiale e direi che risulta evidente come condividiamo molti ideali e in una buona parte di filosofia di vita. Lo potrai constatare se vorrai leggere i miei “Credo” sul mio sito http://giannigirotto.wordpress.com/i-miei-credo/

    Poichè è mia convinzione, e credo anche la tua, che oltre alla diffusione della verità e alle denunce contro tutte le storture di questo mondo, si devono unire le proposte concrete di miglioramento e/o le alternative, volevo chiederti se conoscevi le seguenti realtà, o altrimenti invitarti a farlo:

    – Banca Etica (www.bancaetica.it)
    – Pandora (www.pandoratv.com)
    – ZOES (www.zoes.it)
    – Altroconsumo (www.altroconsumo.it)
    – gli SCEC (http://cms.arcipelagoscec.net/)
    – le Banche del Tempo (http://www.tempomat.it/)
    – Mappamondo Nuovo (http://mappamondonuovo.org/index.php)

    Come puoi immaginare sono tutte realtà che ritengo molto importanti e alle quali partecipo in prima persona. In particolare giudico Banca Etica come lo strumento potenzialmente più efficace per far rinascere un economia sana che non badi mai più alle speculazioni finanziaria ma solo alla reale crescita economica, anche con il formidabile strumento dell’azionariato critico (http://giannigirotto.wordpress.com/2009/05/27/i-miei-credo-azionariato-critico/).

    Pandora (http://giannigirotto.wordpress.com/2009/06/29/il-vaso-di-pandora/) spero ugualmente che anche tu la conosca, ed io la supporto perchè credo si abbia ancora , e si avrà sempre, bisogno della televisione, e quindi ritengo si debba supportare quelle veramente indipendenti.

    Mi fermo qui, volevo chiederti cosa ne pensi a riguardo, e se puoi valutare l’opportunità di dedicare un post a queste realtà……..ancora troppo poco conosciute…….
    Nel mio piccolo, ti ho aggiunto al “blogroll” del mio sito……..

    Grazie in anticipo
    Gianni Girotto
    Saletto di Piave (TV)


Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: